Pubblicazioni

Fantastico contemporaneo – Fantasy – Horror – Psicologico

Net Addictions – prigionieri della rete

L’ultimo Romanzo di Simone Scala e Giuseppe Lavenia

Dentro un labirinto infinito, perfetto, onnipotente. Che non conosce sosta, che non dorme mai. Dipendenze da Internet: difficile smettere, difficile venirne fuori… Angelo, Sara, Caterina.

Tre persone di età diversa schiave di Internet. Vivono nello stesso quartiere, si conoscono di vista. Agosto 2011: estate piena, torrida, in una piccola città della provincia marchigiana affacciata sulla costa. Tutti vanno al mare, tutti sono al mare. Tutti, tranne loro.

Perché non è possibile liberarsi dalla Rete, non lo concepiscono, non ci riescono. Dipendenza dai videogiochi online, shopping compulsivo, mania per le chat, webpornografia. Queste le trappole e gli inganni virtuali di cui sono vittime, questo l’incubo che non finisce mai.

Il romanzo “Net Addictions- prigionieri della rete” ha ottenuto la “Targa Milano International” in occasione della Prima Edizione del 2017 del Premio Letterario “Milano International”.

Punti di forza del libro

  • Attualità delle tematiche trattate
  • Il libro è stato scritto insieme a un esperto del settore, lo psicologo e professore Giuseppe Lavenia
  • È un tema nuovo per la narrativa d’intrattenimento.
Net Addictions - prigionieri della rete
Senza sangue non c'è gloria

Senza sangue non c’è gloria

È stato chiamato, è stato evocato attraverso un manoscritto di poesie. Con ferocia e determinazione il male è germogliato, nutrito dall’odio e dalla follia. E Satana ha risposto.

Perciò ha mandato uno dei suoi servi più letali, un demone antico quanto il mondo dalla testa di leone e dal corpo enorme di rapace, un assassino crudele che uccide da secoli in suo nome.

Adesso questo assassino ha una nuova missione: eliminare chi lo ha chiamato insieme ai suoi parenti più stretti e portare le loro anime all’Inferno. 31 ottobre 2016: notte di Halloween, notte di festa e di morte. Perché nessuno può sfuggirgli, nessuno può fermarlo.

Lui è sempre un passo avanti, lui non conosce esitazione, lui è implacabile.

Lo Sterminio

Lo Sterminio

Terre Occidentali. Inverno. Terza Guerra fra uomini e orchi nel giro di mezzo secolo. La peggiore. Guerra totale, di sterminio. E l’esercito orchesco, comandato da Hogor, avanza su tutta la linea del fronte mentre gli uomini sono in grande difficoltà. La loro stessa capitale, Ethis, è in grave pericolo.

Una donna, Shira, e sua nipote Jokyka lottano disperatamente nel piccolo villaggio di Ayrshire per sfuggire alla furia del nemico. Sorprese dal giovane orco Bagor, vengono incredibilmente risparmiate.

In seguito, però, Shira e Jokyka lo incontreranno di nuovo in un’altra drammatica circostanza. Ma proprio quando tutto sembrerà perduto arriverà una speranza di salvezza e di riscossa. Dal cielo.

Il Visitatore

Il Visitatore

Un alieno precipita sulla Terra a causa di un incidente con un gruppo di asteroidi sbucati dal nulla che danneggiano la sua astronave.

Una volta giunto qui dovrà affrontare diversi problemi. Soprattutto dovrà lottare contro uomini e animali per ritornare nel suo pianeta.

La ragazza di Venezia

La ragazza di Venezia

Alissa è una giovane operaia dalla bellezza prorompente che perde il lavoro a causa della crisi economica.

Un giorno trova un teschio di cristallo vicino alla sua casa. Questi le dice di essere Zilkor, il dio del lavoro, e le propone una scommessa impossibile: riuscire a trovare un lavoro così fuori dalla norma da farlo passare alla storia, che non sia mai stato svolto prima da una donna. In cambio di gloria, fama e ricchezza.

Alissa accetta la scommessa, e si catapulta in una discesa agli inferi fra i lavori più umilianti e in una serie di disavventure che la condurranno a Venezia, dove inizierà tutta un’altra storia…

“La Ragazza di Venezia” è una fiaba moderna sullo sfruttamento del lavoro, la tentazione del potere e la condizione femminile nel nostro Paese. È fotografia dolceamara, grido silenzioso di quello che eravamo e di quello che purtroppo ancora siamo. Nella speranza di un domani migliore.

Il badante

Il badante

Edmondo Cipolla vive da sempre in compagnia di sua madre, chiamata da tutti la Bersagliera per i suoi trascorsi militari, in un immaginario e minuscolo paesino di montagna, Virillo, abitato da un pugno di anime.

L’uomo conduce un’esistenza “scioperata” grazie ai soldi della pensione della Bersagliera, dedicandosi solo allo studio e ai suoi tanti svaghi “particolari”, finché un giorno non è costretto a trasformarsi in badante, a causa delle cattive condizioni di salute della madre.

Nonostante non sia abituato al lavoro, Edmondo si rivela all’altezza anche se la sua esistenza cambia radicalmente, finché una tragedia improvvisa non lo pone con le spalle al muro.

Costretto perciò a una scelta drammatica, il badante si troverà invischiato in un’ avventura surreale dal finale davvero imprevedibile. Dopo “La ragazza di Venezia”, ecco una nuova fiaba moderna sul difficile rapporto intergenerazionale e sulla mancanza di lavoro nel nostro Paese. Con la speranza immutata di un domani migliore.

Share This